"They named a brandy after Napoleon, they made a herring out of Bismarck,and Hitler is going to end up as a piece of cheese."

 

 

Länge: 159 min.

IndoGerman FilmWeek: Laal Singh Chaddha, IND 2022, R.: Advait Chandan mit Aamir Khan, Kareena Kapoor Khan, Mona Singh, 159 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT)

Länge: 155 min.

IndoGerman Filmweek: Lucky Man, IND 2022, R.: Nagendra Prasad mit Darling Krishna, Roshini Prakash, 155 Min, OmeU (Kannada mit englischen UT)

Länge: 102 min.

IndoGerman FilmWeek: GodaKaath - On the Banks of the river, IND 2020, R.: Gajendra Ahire mit Mrinmayee Godbole, Kishore Kadam, 102 Min, OmeU (Marathi mit englischen UT)

Länge: 119 min.

IndoGerman FilmWeek: Barah by Barah, IND 2021, R.: Gaurav Madan mit Gyanendra Tripathi, Akash Sinha, Bhumika Dube, 119 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT), Europapremiere Di, 4.10. 22:15

Länge: 141 min.

IndoGerman FilmWeek: Goodbye, IND 2022, R.: Vikas Bahl mit Amitabh Bachhan, Rashmika Mandanna, Hansa Singh, mit: Rashmika Mandanna, Amitabh Bachchan, Neena Gupta, 141 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT)

Länge: 75 min.

IndoGerman FilmWeek: Nine Hills One Valley, IND 2021, R.: Haobam Paban Kumar Sankha, 75 Min, OmeU (Manipuri/ Tangkhul mit englischen UT)

Länge: 104 min.

IndoGerman FilmWeek: Danny goes Aum, IND 2022, R.: Sandeep Mohan mit Marianne Borgo, Avinash Kuri, Anjali Patil, Andrew Sloman, 104 Min, OmeU (Englisch/Hindi mit englischen UT)

Fr. 07.10. 19:45 Weltpremiere anschl. Gespräch mit Regisseur Sandeep Mohan, Hauptdarsteller Andrew Sloman, Avinash Kuri und Subash Maskara (Kamera)

Länge: 106 min.

IndoGerman FilmWeek: Ariyippu, IND 2022, R.: Mahesh Narayanan mit Kunchacko Boban, Danish Husain, Faisal Malik, 106 Min, OmeU (Malayalam mit englischen UT), Deutschlandpremiere am 7.10. 20:00

Länge: 157 min.

IndoGerman FilmWeek: Kantara, IND 2022, R.: Rishab Shetty mit Rishab Shetty, Achyuth Kumar, Pramod Shetty, 150 Min, OmeU (Kannada mit englischen UT)

Länge: 167 min.

IndoGerman FilmWeek: Brahmastra Shiva (Part One), IND 2022, R.: Ayan Mukerji mit Amitabh Bachchan, Ranbir Kapoor, Alia Bhatt, 167 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT)

Länge: 114 min.

IndoGerman FilmWeek: The Road to Kuthriyar, IND 2021, R.: Bharat Mirle mit Dhruv Athreye, Chinna Dorai, 114 Min, OmeU (Tamil/ English mit englischen UT), Deutschlandpremiere Di. 4.10. 22:15

Länge: 170 min.

IndoGerman Film: Ponniyan Selvan (Part I), R.: Mani Ratnam mit Vikram, Jeyam Ravi, Kaarthi, Aishwarya Rai, Trisha, Prabhu, Sarathkumar, 170 Min., OmeU (Tamil)

Länge: 96 min.

IndoGerman FilmWeek: Träume sind wie wilde Tiger, DEU 2021, R.: Lars Montag mit Shan Robitzky, Annlis Krischke, Murali Perumal, 96 Min, OmeU (Deutsch mit Englischen Untertiteln)

Länge: 112 min.

Indogerman Filmweek: Last Film Show [Chhello Show] Indien 2021, 112 Min (OmeU)

Am 3.10. ab 18:00 Uhr OPENING GALA von Indogermanfilmweek! Mit Gästen!

India’s official entry to the #Oscars2023 #LastFilmShow by Pan Nalin will open IndoGerman Filmweek 2022
Live Chat with Pan Nalin, Live Music by Andrew Sloman and Dance performance by Deepika Parab will complete the Gala opening of the 10th festival edition.

Länge: 124 min.

IndoGerman FilmWeek: Who am I, IND 2022, R.: Shireesh Khemariya mit Rishika Chandani, Surendra Rajan, Chetan Skuthrharma, 124 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT), Europa-Premiere Di. 4.10. 19:45

Länge: 79 min.

IndoGerman FilmWeek: Ladies Only, DEU/ IND 2021, R.: Rebana Liz John, 79 Min, OmeU (Hindi/ Marathi/ Englisch mit ENGLISCHEN UT)

Länge: 147 min.

IndoGerman FilmWeek: Vikram Vedha, IND 2022, R.: Gayatri, Pushkar mit Hrithik Roshan, Saif Ali Khan, Radhika Apte, 147 Min, OmeU (Hindi mit englischen UT)

Länge: 109 min.

IndoGerman FilmWeek: Crescent Night, IND 2022, R.: Gurvinder Singh mit: Jatinder Mauhar, S. S. Dhiman, Veera Gill, Samuel John, 109 Min, OmeU (Punjabi mit englischen UT), Deutschlandpremiere

Länge: 96 min.

IndoGerman FilmWeek: Manikbabur Megh - The Cloud & the Man, IND 2021, R.: Abhinandan Banerjee mit Chandan Sen, Debesh Roy Chowdhury, Bratya Basu, 96 Min, OmeU (Bengali mit englischen UT), Deutschlandpremiere Di. 4.10. 17:45

"The Cloud & the Man is extraordinary - Original, beautiful and magical." Laurence Cardish - Former Curator, The Museum of Modern Art, New York

"Thoughtful and imaginative debut feature that examines urban life from an aesthetic prospective with  touch of surrealism..." - FBR Jury, NFDC FILM BAZAAR, 2020

Trailer:

 

Länge: 104 min.

IndoGerman FilmWeek: Kurzfilme, 104 Min, OmeU

Länge: 122 min.

IndoGerman FilmWeek: Kasiminte Kadal (The small-town sea), IND 2021, R.: Shyamprasad mit Tashi, Harish Uthaman, Arya Salim, 122 Min, OmeU (Malayalam mit englischen UT), Deutschlandpremiere Mi, 4.10. 22:00

Länge: 170 min.

IndoGerman Film: Ponniyan Selvan (Part I), IND 2022, R.: Mani Ratnam mit Vikram, Jeyam Ravi, Kaarthi, Aishwarya Rai, Trisha, Prabhu, Sarathkumar, 170 Min., OmeU (Hindi mit englischen UT)

Länge: 124 min.

Akira JP, 1988 R: Katsuhiro Ôtomo, 1 (mit Nozomu Sasaki, Mami Koyama, Mitsuo Iwata), 124 Min, OmeU

Länge: 90 min.

CORINNA HARFOUCH liest INGMAR BERGMAN

Ich schreibe Filme - Im Anschluss: PERSONA OmeU

Eintritt Lesung + Film 12,- Euro

Länge: 93 min.

Nosferatu – Eine Symphonie des Grauens LIVE mit Babylon Orchester Berlin
mit deutschen Zwischentiteln + englischen Untertiteln

Originalmusik: Hans Erdmann (1922) Neueinrichtung der Musik: Hans Brandner (2018)

Nosferatu D 1922, R: F. W. Murnau mit Gustav von Wangenheim, Max Schreck, Alexander Granach, Greta Schröder, 93 min.

Länge: 90 min.

Il grande caldo, It 2022, R: Dan Bensadoun, Luigi Caggiano, Marcello Enea Newman. Daniele Tinti, Min 55, OmeU

Im Anschluss Daniele Tinti LIVE + Aperitivo + Debate

Marcello, Daniele, Alex, Dan, Gianlorenzo and Giorgio, 20-year-old Roman men, spend night after night between the Bar dei brutti in San Lorenzo and the San Calisto in Trastevere. They kill time drinking Peroni and saying vulgarities. Ludovica, a friend of theirs who is studying film in Paris, returns to Rome for the summer and involves them in the making of a short film that will lead them to timidly break out of their habits.

ITA

Sinossi

Marcello, Daniele, Alex, Dan, Gianlorenzo e Giorgio, ventenni romani, trascorrono notte dopo notte tra il Bar dei brutti a San Lorenzo e il San Calisto a Trastevere. Ammazzano il tempo bevendo Peroni e dicendo volgarità. Ludovica, una loro amica che studia cinema a Parigi, torna a Roma per l’estate e li coinvolge nella realizzazione di un cortometraggio che li porterà a uscire, timidamente, dalle proprie abitudini.

Nota dei registi

Avevamo più o meno vent’anni. Quella che doveva essere l’età più bella della vita per noi era in gran parte fatta di noia, pigrizia, indifferenza.
La città in cui vivevamo continuava il suo lunghissimo declino e noi, prematuramente, con lei.


Nel cortile della Casa delle Letterature, dove passavamo il tempo a chiacchierare e fumare, ci è venuta un pomeriggio l’idea de Il grande caldo.
Volevamo raccontare qualcosa della Roma che vivevamo, dei quartieri, dei bar, delle case in cui perdevamo le giornate. Gli attori saremmo stati noi,
i nostri amici e le nostre amiche, le figure più divertenti che incrociavamo quando uscivamo di casa. Molti di noi facevano musica. I nostri amici i Cani e i Mostri stavano sdoganando narrazioni della nostra città che ci sembrano molto più oneste di quelle che trovavamo al cinema.
Era l’anno de La grande bellezza, che guardammo con diffidenza e di cui pensammo, non senza arroganza, di poter fare di meglio.

Il film sarebbe iniziato con una bestemmia detta per noia. Per noi l’uso delle bestemmie non era soltanto un gioco o una provocazione. Parlavamo in un certo modo, sentivamo anche come parlava la gente nelle strade di Roma e ci sembrava disonesto che questo fosse sistematicamente rimosso nel cinema e nella televisione.

Abbiamo girato il film in due settimane, a luglio 2013. La troupe era piccola ma appassionata. Il budget era di 850 euro, principalmente spesi in pasta al pesto, bottiglie di vino e sigarette di scena. Lavoravamo dall’alba (le 11:00) a notte fonda, dividendoci ciascuno tra due o tre ruoli diversi. Tutto veniva fatto per la prima volta. Per noi era scontato
che l’avvento delle videocamere DSLR e del registratore portatile Zoom non solo permettessero, ma rendessero necessario e urgente la produzione di film a 0 budget come il nostro. Qualcuno di noi ancora lo pensa.

Il primo montaggio del film durava quasi un’ora e mezza. Organizzammo solo una proiezione davanti a una cinquantina di persone, in un locale di San
Lorenzo ormai sparito: il Ristopub H24. Al Ristopub potevi ordinare degli spaghetti alle vongole alle 4 di notte e c’era un AK-47 finto appeso al
muro. Il posto era perfetto e la proiezione rimase negli annali.
Successivamente, il nostro film fece più o meno la stessa fine di La solitudine e la vita, il corto girato dai nostri personaggi. Soddisfatti di quel momento di gloria e incerti su cosa fare del film, ci siamo fermati.

Ne riparlavamo ogni tanto con affetto, dicendo che toccava rimetterci mano, farlo uscire, senza sapere bene cosa significasse. Verso il 2020 quel desiderio si è fatto più concreto: abbiamo prodotto un nuovo montaggio più breve e denso, finalmente corredato da una degna post-produzione del suono e dell’immagine.

Lavorandoci, abbiamo constatato che in quegli anni si era aggiunto qualcosa al film: l’effetto del tempo. Sapere che quella Roma non esiste più, che quei ragazzi ventenni non torneranno mai, ci rende questo film più toccante. Non eravamo abbastanza spavaldi da cercare la perfezione, ma abbastanza da cercare una forma di verità. Se non la verità della nostra generazione o di Roma, almeno la nostra verità nell’estate del 2013, intenti a fare qualcosa che assomigliasse a un film.

Francesco Pacifico su Il grande caldo

“Mentre nasceva la scena indie romana qualcuno non era molto convinto di voler spaccare tutto e conquistare il mondo. "Il grande caldo" è un ritratto sincero della depressione middle class all'inizio dell'era social: niente sushi né coca né visualizzazioni né successo.”

La squadra

Il grande caldo è stato prodotto collaborativamente da Dan Bensadoun, Luigi
Caggiano, Marcello Enea Newman e Daniele Tinti.

Dan Bensadoun
Dan nasce a Nizza nel 1992. Dopo studi di lettere, si trasferisce a Roma
per un anno nel 2012, che passa a bere Negroni e far finta di lavorare, e
che conclude girando Il grande caldo. Successivamente, segue un master di
regia, sceneggiatura e produzione alla Sorbona e crea il collettivo Dis pas
non tout de suite con altri compagni di classe. Partecipa a vari film in
quanto co-regista, sceneggiatore, montatore, attore e compositore. Nel 2017
pubblica per Bomba Dischi l’EP Quatre chansons d’amour col duo electropop
Réplicant. Lavora come traduttore dall’inglese e dall’italiano.

Luigi Caggiano

Luigi nasce a Roma nel 1990. Si specializza in montaggio al Centro
Sperimentale di cinematografia di Roma e inizia così un percorso che lo
porta a lavorare con alcuni tra i migliori montatori italiani quali
Francesca Calvelli, Giogió Franchini e Marco Spoletini. Nel 2019 monta il
cortometraggio Il Nostro Tempo diretto da Veronica Spedicati che arriva tra
i 5 cortometraggi finalisti ai David di Donatello. Nell'ultimo anno ha
firmato la collaborazione al montaggio dell'ultima stagione di Skam Italia
e prosegue l'attività di montatore nel panorama del cortometraggio italiano
e non solo.

Marcello Enea Newman

Marcello nasce a Bruxelles nel 1991. È stato un membro centrale della scena
musicale romana da cui sono emersi i Cani e Calcutta e ha collaborato con
entrambi. Ha suonato nei The Jacqueries, in Marcello e il mio amico
Tommaso, in Laura Fabiani, negli Amerixan Music e con i Plastic Palms. Ha
realizzato più di 10 video musicali. Oggi si dedica alla promozione de Il
grande caldo, alla scrittura e produzione di nuova musica e a Orchestra
Futuro, un progetto di arte concettuale che condivide con Federico
Antonini, incentrato sulla musica deliberatamente amatoriale, per cui
realizza performance, opere video, libri.

Daniele Tinti

Daniele nasce a Roma nel 1990. A due anni va a vivere a L'Aquila, dove
rimane fino al 2009, quando il terremoto lo costringe a tornare nella
Capitale. Fa stand up comedy da 8 anni, esibendosi sui palchi di tutta
Italia. Ha lavorato in televisione su Comedy Central (Natural Born
Comedians, Stand Up Comedy) e sulla Rai (Battute?). Ha creato Tintoria, il
primo podcast di intrattenimento in Italia, che conduce insieme a Stefano
Rapone.

Scheda tecnica

Con:

Marcello Enea Newman

Daniele Tinti

Dan Bensadoun
Gianlorenzo Nardi

Giorgio Ruzziconi
Alex Germanò
Demetrio Verde

Primo

Il Mago Guarda
Nicoletta Graziano

Giulia Tognon

Giulia Accatino
Priscilla De Pace
Valeria Maresca
Mikhail Caponeri
Giorgio Conte

Ludovica De Santis
Sophie-Catherine Gallet
Martina Podio
Andrea Gavazzi

Marco Caizzi
Andrea Catenaro
Pietro Di Dionisio


Regia: Dan Bensadoun e Marcello Enea Newman

Sceneggiatura: Dan Bensadoun, Marcello Enea Newman e Daniele Tinti

Direzione della fotografia: Luigi Caggiano

Operator* di macchina: Luigi Caggiano e Beatrice Intoppa

Montaggio: Luigi Caggiano

Suono di presa diretta: Tommaso Venanzi

Fonico di mix: Livio Paulet

Montaggio del suono: Carlo Purpura

Direttor* di produzione: Giulia Accatino e Marcello Enea Newman

Segretaria di edizione: Priscilla De Pace

Grafica: Federico Antonini

Color correction: Luca Annaratone

 

Um unsere Webseite für Sie optimal zu gestalten und fortlaufend verbessern zu können, verwenden wir Cookies. Durch die weitere Nutzung der Webseite stimmen Sie der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen zu Cookies erhalten Sie in unserer Datenschutzerklärung.